Posts Taggati ‘resina espenadente’

Restauro di un palazzo antico: Palatium Vetus ad Alessandria

Scritto da admin on . Postato in Consolidamento edifici storici, Consolidamento strutturale, Crepe nei muri, News

Palatium Vetus – XII secolo – Alessandria

Il caso di un restauro particolare, che ha richiesto la compattazione del terreno a vari livelli di profondità.

Scopri di più sul nostro metodo di lavoro e richiedi un sopralluogo gratuito, cliccando sul pulsante arancione

Consolidamento Edifici Storici Palatium Vetus

L’EDIFICIO

“Palatium Vetus” è il più antico palazzo storico della città di Alessandria. Il complesso immobiliare, edificato nel cuore della città intorno al 1170, è costituito da vari corpi di fabbrica annessi e da cortili interni.
Nei secoli, il palazzo ha subito diversi interventi di ristrutturazione e ampliamento che hanno modificato la configurazione della struttura e di conseguenza la storia tensionale del terreno sottostante.
Oggi la struttura si presenta costituita da un corpo unico, su due livelli fuori terra, con varie tipologie di fondazione.

Intervento a una chiesa antica: far risplendere un gioiello architettonico

Scritto da admin on . Postato in Consolidamento edifici storici, Consolidamento strutturale, Crepe nei muri, News

Chapelle Saint Nicodème – XVI secolo – Pluméliau (Francia)

Un intervento non invasivo, senza scavi o lavori in muratura, con l’utilizzo di resina URETEK GEOPLUS®.

Consolidamento Chiesa Antica

L’EDIFICIO

La Chapelle Saint Nicodème, ubicata nel canton de Baud, un territorio ricco di testimonianze archeologiche, è considerata da molti come uno degli edifici più belli della Bretagna.
Le prime pietre di questa gioiello architettonico furono posate all’incirca nel 1520 e la costruzione, ad opera dell’architetto J. Le Layec, durò fino al 1539.