Consolidamento dei terreni con iniezioni di resina espandente ad alta pressione di rigonfiamento.

Scritto da admin on . Postato in News

Fase di perforazioneLeonardo Evangelisti

Funzionario Tecnico Commerciale, Uretek Italia Spa

Dissesti statici di edifici e manufatti indotti da cedimento nel terreno di fondazione possono essere affrontati con varie tecniche di consolidamento riconducibili sostanzialmente a:

1) interventi sulla struttura fondale;

2) interventi sul terreno di fondazione. In questa nota, dopo una breve rassegna generale sull’argomento, ci concentreremo su una particolare metodologia di intervento mediante iniezione, andata sempre più sviluppandosi negli ultimi decenni ed oggi molto utilizzata in diversi contesti geotecnici di edilizia civile residenziale, commerciale, industriale, di recupero storico-monumentale: l’iniezione di resina poliuretanica espandente.

Scarica “Professione Geologo, n. 38 di Febbraio 2014″

Iniezioni di miglioramento sotto gli edifici storici: cinque casi reali come esemplificazione di una tecnica

Scritto da admin on . Postato in News

Al Secondo Simposio Internazionale di Ingegneria Geotecnica tenutosi il 30 e 31 maggio 2013 a Napoli dal tema “la conservazione dei monumenti e dei siti storici”, è stata presentata la memoria scientifica dal titolo ” Iniezioni di miglioramento sotto gli edifici storici: cinque casi reali come esemplificazione di una tecnica”.

Per scaricare il documento completo clicca qui

Ancora cemento? Mario Tozzi spiega la cementificazione in Italia

Scritto da admin on . Postato in News

Per quanto possa sembrare incredibile, ogni secondo che passa, in Italia, da 2 a 8 m2 di territorio naturale vengono ricoperti da asfalto e cemento oppure disboscati o incendiati.
Una cifra enorme che porta, in media, a un consumo di suolo pari a circa 200.000 ettari all’anno: tanto per fare un confronto, in Inghilterra (un paese non certo sottosviluppato) se ne consumano circa 10.000 all’anno, cioè a dire quanti da noi la sola Sicilia.

Cemento cementificazione